Ablazione fibrillazione atriale

Ablazione della fibrillazione atriale

Cosa è l’ablazione transcatetere (trans – catetere, mediante catetere) di questa aritmia?
E’ una cura endocavitaria di uno o entrambi gli atri del cuore mediante un sistema a radiofrequenza. Questa, infatti, è capace di generare calore e di “bruciare” le cellule cardiache che sono responsabili dell’aritmia cardiaca.

Sebbene questa tecnica sia altamente efficace nell’eliminare la causa di molte aritmie cardiache, nel caso della fibrillazione atriale non è stato ancora possibile (per via del suo meccanismo fisiopatologico speciale) comprendere quali siano le cellule patologiche che determinano questa attivazione atriale così caotica e irregolare.

Ecco perche (purtroppo) l’ablazione della fibrillazione atriale è l’unica che ha percentuali di successo non superiori al 90% (secondo alcuni laboratori – ! -). Possiamo dire che la media mondiale è intorno al 75 – 80% se fatta da operatori esperti.

Quando è indicata
Secondo le linee guida internazionali, l’ablazione transcatetere della fibrillazione atriale è indicata quando il paziente è moderatamente / severamente sintomatico, quando ha provato la terapia farmacologica e non ne ha trovato beneficio.

Esiste anche la possibilità di ablazione transcatetere della fibrillazione con strategia dicesi “in prima linea”, senza passare dalla terapia farmacologica. Clicca qui sotto sulla freccia per un video su come viene eseguita l’operazione di ablazione di fibrillazione atriale.

 

 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quanto fa *